Biciclette in giro per Milano

Se vedi una bicicletta in giro per Milano,con una strana ruota posteriore , si tratta di Zehus , un kit che accorpa batteria, sensori e motore, nel mozzo della ruota posteriore appunto. Zehus è basato su di una tecnologia rivoluzionaria che non prevede ricarica!!!.Il progetto è stato sviluppato dal Gruppo di Ricerca “MoVe” del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria (DEIB) del Politecnico di Milano.Il sistema funziona da facilitatore della pedalata ma il motore siamo noi.

Zehus.it

]]>

That's All Right, Mama

Il 19 luglio del 1954 veniva pubblicata a Memphis Tennessee  Usa la canzone That’s All Right, Mama , la prima canzone di Elvis Aaron Presley .La canzone originariamente era stata pubblicata dal bluesman Arthur “Big Boy” Crudup il “Padre del Rock ‘n’ Roll” che ebbe successivamente riconosciuti i diritti d’autore solo negli anni sessanta al netto degli interessi arretrati. Una delle ragioni per cui Elvis ebbe il successo planetario , pur non essendosi mai esibito al di fuori degli USA , è che frequentava indifferentemente negli anni della sua formazione sia gli ambienti bianchi che quelli neri e negli anni 50 erano da venire i fratelli Kennedy e Martin Luther King. Quando la canzone fu trasmessa alla radio , telefonarono addirittura in 40 persone chiedendo chi fosse quel cantante di colore .Una metafora degli equivoci degna del miglior Shakespeare .Non è il colore dell’ugola a fare il  cantante , in qualunque modo si faccia…. Divulgò al grande pubblico il Rock and Roll , pur non essendo il miglior cantante su piazza ne il primo bianco a cantarlo.

Elvis era biondo e si tingeva i capelli di nero….

da scaruffi.com “Elvis Presley, “the king”, fu la prima grande truffa del rock and roll, e il modello per tutte quelle che sarebbero seguite (Beatles su tutti). Cantante mediocre, fu piu` che altro una geniale trovata marketing: un bianco che non solo cantava le canzoni dei neri (come aveva fatto l’anno prima Bill Haley), ma cantava e si muoveva come un nero (in particolare copiando lo stile sul palcoscenico di Bo Diddley), trasudando sensualita` animalesca e atteggiandosi a ribelle teppista (mentre in realta` era soltanto una faccia telegenica). ….Aveva venduto in tutto oltre centocinquanta milioni di dischi (94 singoli d’oro e 40 album d’oro), e da morto ne ha venduti ancora di più. Forse perche’ non era mai veramente esistito: era stato, e rimane, soltanto un marchio di fabbrica.”

All right Mama]]>

Quote di Mercato dei sistemi operativi dei telefonini

Confrontando le quote di mercato dei sistemi operativi dei telefonini nel secondo trimestre 2016 fonte Kantar ,dati Italia versus USA , si nota come Android la fa da padrone con una quota di mercato impressionante .Ios tiene abbastanza in Italia mentre negli Stati Uniti ha una “signora quota”.Mistero sulle performances di Win che negli USA è abbondantemente sotto il 5%, mentre in Italia qualcosa riesce a fare.E qui una persona di buon senso ,senza laurea e master si domanda perchè Windows ha acquisio i cellulari Nokia e come mai il suo sistema operativo sui cellulari non sfonda quando a rigor di logica , avere un unico ambiente tra PC e smartphone doveva essere un Plus. Blackberry che era il top del top per i manager e per quelli tecnologicamente avanzati , è defunto, quando la specializzazione evolutiva non paga.E ne vedremo ancora delle belle.

]]>

La fine di un mito

La storia non perdona e la scrivono i vincitori , chi aveva inventato i cellulari ,esce di scena miseramente sbaragliato da un attacco concentrico di due competitors che producendo tutt’altro si sono impossessati tramite software dalle prestazioni prima  inimmaginabili, del mercato mobile.Motorola aveva aperto il mercato dei cellulari nel mondo occidentale nel lontano 1984 con il DynaTAC 8000X.

Fu l’ing. Martin Cooper  la prima persona ad aver effettuato una chiamata in pubblico con un prototipo di telefono cellulare il 3 aprile 1973, di fronte a giornalisti e passanti, in una via di New York. Il suo apparecchio si chiamava Dyna-Tac, pesava 1,3 kg e aveva una batteria che durava 30 minuti, ma che impiegava 10 ore a ricaricarsi. ……In seguito Cooper raccontò che l’idea ispiratrice del telefono cellulare gli venne dalla visione del telefilm Star Trek in cui il Capitano Kirk usava un dispositivo analogo (wikipedia) .Della serie la fantasia anticipa la realtà.

In realtà anche in URSS e stati satetelliti c’era tecnologia simile ed anzi in anticipo :Leonid Kupriyanovich, un ingegnere moscovita inventò nel 1957 il cellulare sovietivo LK-1 :inizialmente pesava circa 3 kg e aveva una portata di 20-30 km, con una durata della batteria superiore a quella di molti smartphone attuali: fino a 30 ore. Nel 1961 nacque il radiotelefono con una portata operativa da 80 km, il tutto ancora in assenza di una rete di antenne di sostegno che ne espandessero la portata. La soluzione scelta da Kupriyanovich fu poi alla base dello sviluppo della rete telefonica bulgara nella seconda metà degli anni Sessanta (fishki.net)(corriere.it).

Il mondo cambia in gran fretta e non ti da modo di vivere di rendite di posizione

 ]]>